CANTIERI, MACCHINE E APPARATI NELLE GRANDI OPERE TRA ‘500 E ‘600

Un viaggio che ci porta a conoscere i rapporti di lavoro, i contratti, le maestranze, le condizioni economiche, e sopratutto i marchingegni avveniristici utilizzati per la costruzione della città eterna come ancora oggi la conosciamo.

A cura della Dott.ssa Maria Letizia Bruschi.

10,00 € cad.

2 Conversazioni

Schermata 2020-12-17 alle 19.32.35
Per partecipare, compila il Form di iscrizione ed effettua il pagamento.

PAGAMENTO CONVERSAZIONE: CANTIERI, MACCHINE E APPARATI NELLE GRANDI OPERE TRA '500 E '600

Si parlerà di  Domenico Fontana, l’architetto favorito da Sisto V, le sue invenzioni per sollevare Obelischi, Altari, la Scala Santa, la Cappella del Presepe, fu davvero geniale e insuperabile in questo. Alcune macchine esistevano già in epoca romana o medievale e furono perfezionate, altre inventate. Impressionante conoscere come furono approntate alcune impalcature sospese, trascinati obelischi e colonne, fatti girare per le impervie e strette vie di Roma. Come Bernini lavorò al colonnato di San Pietro e quale l’apporto del suo non troppo amato fratello Luigi, ottimo ingegnere, del quale spesso si avvalse.