DIVERTIMENTO A ROMA

Roma fu una città in cui il divertimento fu sempre molto amato. Il popolino non attendeva altro, forse per dimenticare le miserie alle quali era sottoposto.

A cura della Dott.ssa Maria Letizia Bruschi.

10,00 €

Conversazione

Divertimento a Roma tra ‘600 e ‘700
Per partecipare, compila il Form di iscrizione qui sotto, ed effettua il pagamento.

PAGAMENTO CONVERSAZIONE: DIVERTIMENTO A ROMA

Feste popolari, cortei papali, la morte del papa persino, processioni, ogni occasione era buona per cercare un momento di svago, lecito o no che fosse. Oltre alle feste tradizionali, dalle corse dei barberi durante il carnevale, a quelle di Borgo con Alessandro VI, non dimentichiamo la condotta di vita di molti aristocratici, riuniti nei sontuosi palazzi di cortigiane e allietati da concerti o pieces teatrali. Dal ‘600 in poi gli spettacoli teatrali divennero molto di moda e con essi l’istallazione di teatri privati, oppure costruiti appositamente. O ancora, il famoso caso del Mausoleo di Augusto trasformato in arena per le corse dei tori e poi in sala concerti. Ne erano presenti davvero molti, specialmente tra ‘700 e ‘800, nei quali si esibirono famosi cantanti, attori, teatri di marionette, e addirittura le premieres di importanti opere liriche di Verdi, Donizetti e altri .